Tour Andalusia in 9 giorni / Andalusia tour in 9 days

Se vi state chiedendo se è possibile visitare l’Andalusia in 9 giorni.. vi rispondo io.. Sì, lo è!!

L’obiettivo delle nostre vacanze estive 2016 era proprio visitare l’Andalusia in 9 giorni.

Noi abbiamo noleggiato una macchina per essere più comodi ed avere orari più flessibili, ma per esperienza di una coppia di miei amici posso dirvi che è possibile girarla anche con i mezzi pubblici.

GIORNO 1 • Siviglia

Noi avevamo l’aereo alle 17.00 e siamo partiti da Orio al Serio. Siamo atterrati alle 20.30 a Siviglia e siamo andati a recuperare la nostra auto noleggiata con Europcar. Arrivati nei pressi dell’Alcazar abbiamo fatto il check-in nel nostro albergo e poi ci siamo diretti nel Barrio Santa Cruz per cenare. Una volta cenato abbiamo fatto un giro per il Barrio e devo dire che abbiamo trovato una città viva anche la sera.. bellissima sopresa!


GIORNO 2 • Siviglia

Il secondo giorno ci siamo diretti subito a visitare il Real Alcazar, che avevamo prenotato prima di partire. La visita è durata quasi una mattina. Non avevamo la guida perché è facilmente visitabile anche senza. Subito dopo la visita siamo andati a visitare la Cattedrale e la Giralda che sono vicinissime all’Alcazar. Anche qui avevamo già prenotato la visita, così abbiamo saltato le code infinite. Per pranzo ci siamo fermati vicino alla Giralda. Dopo di chè ci siamo spinti fino alla famosa via dei negozi, Calle Sierpes. Nel pomeriggio invece abbiamo visitato la meravigliosa Plaza Espana, qui abbiamo anche fatto un giro sulle barchette a noleggio. Poi abbiamo proseguito lungo il fiume ed abbiamo fatto la visita guidata presso la Plaza de Toros. Merita davvero una visita anche se non si è appassionati di Corrida.


GIORNO 3 • Ronda

Il terzo giorno nonostante fossimo ancora alloggiati a Siviglia abbiamo deciso di fare un giro fino a Ronda, una dei famosi pueblos blancos. Affascinati dalle foto del famoso Puente Nuevo, siamo arrivati a Ronda per le 10.00, abbiamo visitato la cittadina fino al ponte e abbiamo pranzato a base di tapas nel centro. Come si può immaginare dal nome queste cittadine sono tutte bianche e questo rende tutto più suggestivo. Inoltre qui a Ronda c’è la più antica Plaza de Toros. Nel pomeriggio abbiamo fatto rientro a Siviglia e siamo andati a fare un aperitivo al Metropol Parasol (Las Setas). Qui con 3€ puoi salire e vedere la città dall’alto di questa moderna architettura e sempre compreso nel biglietto si ha una consumazione al bar panoramico. Quindi dopo una cerveza e un tinto de verano abbiamo cenato nei dintorni.


GIORNO 4 • Córdoba 

Il quarto giorno ci siamo alzati presto e diretti verso la seconda tappa.. Córdoba! Dopo aver fatto il check-in nel nostro albergo situato proprio di fianco alla Mezquita ci siamo diretti per visitare l’Alcazar de los Reyes Cristianos. Molto più piccolo di quello di Siviglia, ma merita una visita per gli splendidi giardini con tante fontane. Usciti dalla visita abbiamo visitato i vicini Banos Califales. In seguito abbiamo pranzato nel quartiere ebreo, la Juderia, bellissimo e pieno di viuzze da scoprire. Per caso ci siamo anche imbattuti nel Museo Taurino e nella Sinagoga, una delle più antiche in Spagna.  Il pomeriggio lo abbiamo dedicato proprio alla scoperta della Juderia e dei suoi negozietti di artigianato. La sera invece dopo un’ottima cena a base ti piatti tipici (vedi post dedicato) abbiamo passeggiato lungo il Ponte Romano, che al calar del sole è davvero romantico.


GIORNO 5 • Córdoba / Granada

La mattina ci siamo alzati prestissimo perché volevamo visitare la Mezquita di Córdoba prima di partire per Granada. Infatti se si visita entro le 9.30 è gratuita. Inoltre a quest’ora c’è poca gente in giro, nella moschea (ora cattedrale) c’è silenzio e poca luce che rende l’atmosfera molto emozionante. Finita la visita siamo partiti per Granada. Il tempo del check-in e di mangiare e poi ci siamo diretti verso la stupenda Alhambra. Avevamo prenotato precedentemente la visita (ve lo stra consiglio altrimenti ci sono cose infinite) e alle 14.30 siamo entrati. Abbiamo visitato il Generalife e poi il resto dell‘Alhambra. Visita meravigliosa è durata tutto il pomeriggio. La sera siamo scesi in città a cenare nel quartiere arabo, Albaicín.


GIORNO 6 • Granada 

Il mattino l’abbiamo passato tra le vie del quartiere Albaicín fino ad arrivare al Mirador de San Nicolàs, da dove si ha una splendida vista sull’Alhambra. Abbiamo pranzato lì e poi nel pomeriggio siamo andati a visitare il centro città e la Cattedrale. La sera invece abbiamo cenato in un locale molto carino che aveva i tavoli nel tipico patio andaluso. Serata meravigliosa.


GIORNO 7 • Málaga 

Il settimo giorno ci siamo alzati e siamo partiti per Málaga, la nostra quarta tappa. Arrivati in hotel ci siamo diretti verso il centro per visitare il Museo di Picasso e la casa natale del pittore. Per pranzo ci siamo fermati a tapear da El Pimpi, un locale famoso e con una bellissima vista sul Teatro Romano. Il pomeriggio dopo aver girato per le vie del centro abbiamo fatto un salto al porto e alla spiaggia. Appena prima che tramontasse il sole invece siamo saliti per il sentiero che conduceva al Castillo del Gibralfaro che gode di un ottima vista sulla città.


GIORNO 8 • Gibilterra e Tarifa

Partiti da Málaga ci siamo diretti verso quella che sarebbe stata l’ultima meta del nostro tour.. Gibilterra. Arrivati a Gibilterra abbiamo parcheggiato poco prima della frontiera e siamo entrati in territorio inglese a piedi. Entrando a Gibilterra sembra di entrare in un mondo parallelo.. È una città inglese a tutti gli effetti, cibo inglese, cambio della guardia, cabine telefoniche inglesi, e l’immancabile nuvolone grigio che non abbandona mai la città. Nella mattinata prima di pranzare siamo andati a visitare l’attrazione principale della città, la rocca di Gibilterra e il famoso Ape’s Den. Salendo con una cabinovia oltre ad avere la possibilità di vedere le coste del Marocco, si può entrare a contatto con le famose scimmie di Gibilterra che vagano libere sopra la rocca. Una bellissima esperienza. Nel pomeriggio ci siamo spostati fino a Tarifa e siamo rimasti abbagliati dalla stupenda spiaggia bianca, unico neo il vento! Così poi per fare un po’ di bagni e prendere il sole siamo andati ad Algeciras. La sera invece abbiamo cenato a Los Barrios, un paesino davvero tranquillo, in una bottega molto caratteristica. Cena ottima!


GIORNO 9 • Cadice

L’ultimo giorno in Andalusia lo abbiamo passato a Cadice. Siamo partiti da Gibilterra e siccome avevamo l’aereo alle 20.00 abbiamo deciso di fare una sosta a Cadice nel ritorno verso Siviglia. Devo dire che è una bellissima città. Noi l’abbiamo girata solo mattina e pomeriggio ma ci è piaciuta un sacco. Si affaccia sul mare ed ha un grosso porto. Noi abbiamo visitato le rovine del Teatro Romano per poi fare un salto nel mercato al coperto dove vi consiglio di fare una sosta culinaria. Si trovano infatti diversi tavoli dove potersi sedere a mangiare i cibi freschi dei vari negozi del mercato. Prima di partire per Siviglia ci siamo fermati in una bottega a mangiare qualche tapas ed abbiamo assistito ad uno spettacolo di flamenco di un’artista di strada davanti alla Cattedrale.

È stata una bellissima vacanza. Dell’aver noleggiato la macchina ho apprezzato molto il potersi fermare quando volevamo, anche solo per fare una foto tra le campagne andaluse ai tori al pascolo.


Consiglio davvero questo giro.. E anche se avete meno giorni a disposizione è tutta questione di organizzare bene le tappe.


Presto troverete anche post dedicati alle singole città visitate dell’Andalusia in modo da poter approfondire meglio i luoghi da visitare e cosa mangiare assolutamente!

Ioviaggiocosi.

______________________________

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *