Pola: itinerario di 1 giorno

Durante l’on the road in Croazia ci siamo fermati anche a Pola (Pula) a sud della penisola istriana.

Pola è un importante centro portuale e come Roma si estende su sette colli: Castello, Zaro, San Michel, Castagner, Monte Ghiro, San Martin, Monte Paradiso.

E’ importante anche per le mete turistiche estive che si possono raggiungere dal suo porto, come ad esempio le Isole Brioni.

Purtroppo avevamo poco tempo per visitarla e abbiamo optato per un itinerario veloce in città, che ci permettesse di vedere le maggiori attrazioni.

Siamo partiti dal porto, dove abbiamo parcheggiato l’auto in un parcheggio a pagamento. Qui abbiamo notato subito l’importanza dei suoi cantieri navali.

Da qui ci siamo diretti a visitare l’Arena di Pola, anfiteatro costruito tra il 2 a.C. e il 14 d.C., che veniva utilizzato per combattimenti navali e di gladiatori.

Oggi è invece utilizzato per spettacoli teatrali e festival. Nei sotterranei è possibile visitare la mostra permanente sulla coltivazione di vite e olivo. Vicino all’Arena si trova la Chiesa di Sant’Antonio e il monastero francescano.

La chiesa fu costruita sul precedente edificio che ospitava un orfanotrofio a cura dell’architetto Guido Ottone con un campanile alto ben 45 metri.

Andando verso il centro storico ci siamo trovati all’entrata dei tunnel sotterranei Zerostrasseche si estendono sotto quasi tutto il perimetro della città di Pola. Furono costruiti durante la prima guerra mondiale come ripari dai possibili attacchi aerei sulla città e sono visitabili. La visita richiede però un po’ di tempo, che noi non avevamo, così non siamo entrati.

Appena dopo abbiamo incontrato il famoso Arco dei Sergi, costruito tra il 27 e 29 a.C. commissionato da Salvia Postuma Sergi.

Vicino all’Arco, seguendo la via che porta al Forum, si incontra il caffè bar Uliks. Sul terrazzo del bar si trova la statua in bronzo di James Joyce seduto. Questa via è ricca di negozietti e culmina nella piazza principale della città.

Nella piazza del foro si trova il Tempio di Augusto, che un tempo era il cuore amministrativo e culturale dalla città. Oggi al suo interno è stata allestito un piccolo museo di lapidi e sculture romane.

Affiancato al tempio ci si trova davanti il Palazzo Comunale presenta una fusione di vari stili architettonici, dovuti alle diverse ristrutturazioni e sulla facciata è indicata la data di nascita del municipio: 1265. Il palazzo è stato costruito sopra i resti del secondo tempio del Foro romano le cui parti sono visibili ancor oggi sul retro.

Infine ci siamo addentrati nelle vie del centro storico e visitato il Duomo, frutto di numerose ricostruzioni. Il campanile è stato costruito successivamente con le pietre prese dall’Arena di Pola. Si trova lungo il lato meridionale della baia di Pola, ai piedi della collina su cui sorge il Castello. Quest’ultimo vi consiglio di visitarlo se volete avere una vista panoramica della città. Oggi ospita il Museo Storico dell’Istria con reperti dal Medioevo.

La città di Pola meriterebbe più di un solo giorno poiché è ricca di siti da visitare. Ha un lungomare sul quale si affacciano spiagge di ciottoli e scogli e i suoi dintorni sono tutti da esplorare. Per esempio vi consiglio il Parco Naturale Kamenjak, che ha bellissime spiagge e scogliere. All’interno è presente anche un sentiero dove è possibile vedere le impronte lasciate dai dinosauri.

Non vedo l’ora di tornare e visitare tutto quello che non siamo riusciti a vedere!

Qui il Vlog della visita a Pola su YouTube.

Ioviaggiocosi.

____________________________________________

4 Replies to “Pola: itinerario di 1 giorno

  1. Per la visita di un giorno avete fatto un gran bel giro di Pola, ma vi è rimasta fuori tutta la zona con le spiagge (Punta Verudela, Stoja…). Vedere solo questa, vi basterebbe per dire: “che bella città”. Dovete tornare 🙂

    1. Esatto! Infatti non vediamo l’ora di tornare per visitare i dintorni di Pola e poter approfondire meglio la visita di questa splendida città! 😊

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *