Parenzo e “Giostra”, lo storico festival della città

Parenzo

Durante il soggiorno a Rovigno, abbiamo deciso di dedicare il pomeriggio e la serata alla visita di Parenzo (Porec), che distava solo una mezz’oretta in auto.

Appena arrivati ci siamo ritrovati catapultati nel medioevo!

Infatti in quel giorno c’era lo storico festival medievale di Parenzo: Giostra.

Il festival durava tre giorni e come in ogni edizione, la città era addobbata a tema. Nella piazza principale si trovavano un mercatino di prodotti tipici, bancarelle di street-food, giochi medievali, persone del posto vestite con abiti d’epoca, sbandieratori e suonatori di tamburi.

Noi abbiamo approfittato e cenato con cibo tipico e birra.

Abbiamo assistito alle diverse esibizioni e sul finale della serata abbiamo seguito la sfilata in costume che portava fino alla Baia, dove iniziava il vero e proprio torneo cavalleresco. La Giostra è stata davvero coinvolgente. A turno diversi cavalieri dovevano lanciare una lancia cercando di fare centro. L’evento era condotto da due personaggi in costume che parlavano tre lingue: croato, italiano ed inglese. Questo permetteva a tutti di capire il funzionamento, le regole del gioco e di sentirsi parte dell’evento.

Anche qui abbiamo assistito ad un bellissimo tramonto sul mare.. Passeggiando sul lungomare ci siamo proprio finiti di fronte e chiaramente non ho potuto evitare di fotografare.

Parenzo è una città di origini romane che si è sviluppata intorno al porto.

A me è davvero piaciuta molto. Nei suoi palazzi del centro si nota l’influenza veneziana. La cosa bella è proprio l’insieme di diversi stili che non stonano assolutamente tra loro.

Si gira comodamente a piedi. Il centro non è enorme ed è molto raccolto. È proprio passeggiando tra le sue vie che ci siamo imbattuti in diversi monumenti e luoghi d’interesse. Di sicuro le cose che non possono mancare nella vostra visita alla città sono:

  • Basilica Eufrasiana, che si trova proprio nel cuore del centro storico. E’ una basilica paleocristiana ed è uno dei migliori esempi di arte bizantina della regione. Il vero tesoro sono i suoi mosaici e bellissimo è il portale d’ingresso;
  • Palazzo Zuccato, che si trova nel punto d’intersezione del cardo e decumano. E’ composto da tre piani (pianterreno e primo piano in pietra, secondo piano in mattoni). Attualmente ospita una galleria d’arte;
  • Casa dei due Santi, un palazzo stile rinascimentale, che ha la facciata decorata con due rilievi di due santi;
  • Casa Romanica, in piazza Marafor, oggi sede di un museo etnografico;
  • Palazzo Sinčić, l’edificio barocco meglio conservato a Parenzo. Attualmente sede del Museo del territorio parentino;
  • Tempio di Nettuno, il più grande di tutta l’Istria, ma di cui purtroppo si è conservato solo una piccola parte;
  • Palazzo Parisi-Gonan, edificio gotico non aperto al pubblico, che si trova nel Decumano;
  • Hotel Palazzo, il più antico di Parenzo, fatto costruire nel 1910, si trova sul lungomare.

Se volete un consiglio perdetevi tra le sue strade e scopritela un po’ per volta.

Vi ricordo che Parenzo è famoso anche per le spiagge Bandiera Blu ed è una meta perfetta per la stagione estiva. Potrete unire il relax al mare alla cultura.. secondo me un mix perfetto per una viaggio estivo.

Quindi.. Se siete in Istria non potete certo perdervela!

Qui il VLOG – Parenzo su YouTube!

Ioviaggiocosi.

____________________________________________

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.