Weekend in Valpolicella: borghi, degustazioni e relax

valpolicella

Lo scorso weekend abbiamo passato un meraviglioso fine settimana in Valpolicella.

Infatti, in occasione di Cantine Aperte, appuntamento organizzato dal Movimento Turismo del Vino, abbiamo utilizzato un voucher Daydreams che ci avevano regalato per goderci un fine settimana tra relax e degustazioni di vino.. proprio come piace a noi!

Hotel

Alloggiavamo presso l’Hotel Antares a Villafranca di Verona. Si tratta di un grande albergo che offre diversi servizi, tra i quali campi da calcio, palestra, sale meeting, ristorante buffet ed una spa con centro benessere.

Nel nostro voucher erano comprese anche 3 ore all’interno della spa e dopo aver scorrazzato tra cantine vitivinicole, ci siamo concessi un pausa benessere.

La SPA si compone di:

  • piscina con acqua riscaldata, idromassaggio e cascate;
  • sauna finlandese,
  • bagno turco con cromoterapia,
  • area relax,
  • area privata riservata alle coppie dove si hanno a disposizione fanghi, bagno turco, letto Hammam riscaldato, vasca idromassaggio e letto d’acqua riscaldato.

Giorno 1

Il primo giorno, arrivando per l’orario di cena, siamo rimasti in Hotel e ne abbiamo approfittato per organizzare le giornate seguenti.

Giorno 2

Il secondo giorno dopo un’ottima colazione ci siamo diretti in Valpolicella, più precisamente a Negrar. Il territorio negrarese vanta una grande presenza di ville venete davvero meravigliose. Inoltre Negrar è famoso per il Palio del Recioto, tradizionale festa che si tiene ogni anno il lunedì di Pasqua.
Qui avevamo prenotato una degustazione presso la cantina Fratelli Vogadori.
Dopo la degustazione abbiamo visitato il borgo di Negrar e abbiamo pranzato alla Trattoria da Andrea, dove sembra che il tempo si sia fermato.


Ambiente molto carino con muratura di pietra e travi a vista. Il titolare, davvero squisito, ci ha proposto le pietanze del giorno cucinate al momento.
Abbiamo mangiato dei maltagliati ai funghi spaziali e una braciola ai ferri con peperonata. Per completare l’ottimo pranzo abbiamo scelto un tiramisù davvero buonissimo. Insomma.. consigliatissima trattoria di una volta!

Da Negrar ci siamo spostati a Marano di Valpolicella ed in seguito abbiamo terminato la giornata a Sant’Ambrogio di Valpolicella. In quest’ultimo comune, considerato uno dei borghi più belli d’Italia, si trova la famosa chiesa rurale: Pieve di San Giorgio.

Si tratta di una chiesa con chiostro annesso risalente al periodo longobardo. Qui c’è anche una meravigliosa terrazza panoramica da dove si può godere di una vista sui vigneti, i borghi, Verona e persino il Lago di Garda.

C’è anche una panchina romanticissima in marmo rosa (il comune di Sant’Ambrogio è famoso per la lavorazione del marmo) con incisi i nomi di Giulietta e Romeo. Secondo noi è davvero una delle panchine degli innamorati più belle che abbiamo visto finora. La posizione è davvero azzeccatissima!

Inutile dirvi che ce ne siamo innamorati!

Giorno 3

L’ultimo giorno lo abbiamo dedicato a visitare Villafranca e poi Soave.

A Villafranca abbiamo visitato il borgo e il Castello Scaligero. Siccome c’era una festa di paese l’abbiamo trovato in una veste inaspettata.. “arredato” da tavoli e foodtruck.

Per aperitivo ci siamo spostati a Soave, altro bellissimo borgo della Valpolicella.
Qui abbiamo bevuto un bicchiere di vino a km 0 da Bacco per Bacco.

Abbiamo poi pranzato con i bigoli (pasta tipica della zona) presso Trattoria alla Rocca.

Entrambi posti che vi consigliamo per l’ottima qualità dei prodotti e l’accoglienza!

Dopo pranzo ci siamo sgranchiti le gambe passeggiando e salendo al castello di Soave.. che gode davvero di una vista pazzesca. Ma di questo vi parleremo in un post dedicato.

Sulla strada di ritorno a casa abbiamo poi pensato di fermarci in quel di Verona, città che entrambi adoriamo, dove ci siamo fatti un veloce aperitivo in centro..

Purtroppo in soli due giorni non siamo riusciti a visitare tutti i meravigliosi borghi della Valpolicella e per questo contiamo di tornare presto a vederli!

E voi siete mai stati in Valpolicella? Avete consigli su borghi e cantine da darci per la prossima volta?
Fatecelo sapere nei commenti!

Intanto se volete guardate il VLOG su YouTube dedicato al weekend in Valpolicella.

Ioviaggiocosi._____________________________________________

7 Replies to “Weekend in Valpolicella: borghi, degustazioni e relax

  1. Io sono un’amante del vino e adoro gli itinerari enogastronomici (mi piace anche mangiare 😨) e la Val Policella è una meta che mi piacerebbe moltissimo. Tra l’altro sono passata diverse volte vicino a Soave mentre ero in viaggio verso altre destinazioni e mi ha colpita già dall’autostrada!
    Tra qualche weekend sarò nelle Langhe ma poi mi metto in lista questa zona!

  2. Che bella la Valpolicella! Leggendo il tuo racconto mi hai fatto rivivere un week end che ho passato in zona alcuni anni fa: panorami meravigliosi, borghi incantati, buon vino e ottima cucina. Assolutamente un’esperienza da ripetere!

  3. Mai stata nelle zone ma bevuti molti vini della Valpolicella che sono divini! ehehe dalle foto anche il cibo deve essere super.. mi è venuta l’acquolina in bocca.
    Bellissimi posti.. altri borghi da visitare possono essere in Toscana, nella mia terra..verso la maremma ce ne sono moltissimi..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.