Brunico: cosa vedere e cosa fare in estate

Quest’anno abbiamo passato la nostra vacanza in Alto Adige a Brunico.
L’appartamento dove soggiornavamo, Haus Mader era situato a Riscone, dal quale si può raggiungere Brunico con una camminata di nemmeno un quarto d’ora.

Siamo stati a Brunico e Riscone diverse volte in passato, sia in inverno che in estate. La conosciamo bene e ci piace sempre molto come cittadina, soprattutto per ciò che offre: eventi, ottimi locali e belle passeggiate.

Ne vogliamo approfittare per consigliarvi cosa vedere e cosa fare se mai vi capiterà di soggiornare in questa splendida cittadina altoatesina.

Musei

Brunico ha una buona varietà di musei e quando siamo stati, qualche settimana fa, vi erano anche diverse mostre organizzate in città.
Una mostra, ad esempio, era dedicata ai funghi.
Se siete interessati a grafica, pittura, scultura e fotografia, non potete perdervi il Museo Civico di Brunico che espone arte regionale, nazionale e internazionale.
Un altro museo degno di nota è il Museo degli usi e costumi, il più antico dei Musei provinciali dell’Alto Adige, che offre la possibilità di esplorare i diversi ceti sociali della società contadina sudtirolese degli ultimi secoli.
Se invece amate la montagna, dovete assolutamente visitare il Messner Mountain Museum Ripa, ospitato nel castello di Brunico. L’esposizione comprende opere ed oggetti d’uso quotidiano delle diverse popolazioni di montagna, tra cui sherpa, tibetani, mongoli, hunza.
Una curiosità: il nome del museo, Ripa, significa “uomo di montagna” in lingua tibetana. 

Visite guidate

Se volete conoscere qualche curiosità o aneddoto su Brunico, vi consigliamo una bella visita guidata.
Durante il giorno vengono organizzate dall’ente turistico della città. Ma non solo.. Noi abbiamo partecipato ad una visita guidata gratuita e insolita: “Bruneck by night“.
In estate è frequente imbattersi in eventi cittadini, tra cui queste visite con guide della zona (ci sono sia in italiano che in lingua tedesca) che vi porteranno alla scoperta della città durante la sera.

Plan de Corones

Se siete a Brunico non potete dimenticare il Plan de Corones, d’inverno paradiso per gli sciatori e d’estate un luogo magico e dove rilassarsi per ore.
Noi abbiamo scelto di salire in funivia, ma esistono percorsi per raggiungere la vetta sia a piedi che in bici.
Una volta arrivati noterete che vi si trovano diversi rifugi dove pranzare (tutti ottimi!) e ben due musei: il Messner Mountain Museum e il Lumen Museum of Mountain Photography.
Se salite in funivia esiste un biglietto che comprende: salita + discesa e l’ingresso ai due musei.

Il museo di Messner inaugurato qualche anno fa e progettato da Zaha Hadid è un vero gioiellino. Inoltre ha una meravigliosa terrazza panoramica a sbalzo.

Il Lumen, invece, è un nuovissimo museo dedicato alla fotografia di montagna e molto interattivo. Anche qui non mancano le vetrate panoramiche e un bar annesso con terrazza.

Feste e ristoranti

Vi avevamo già parlato dei locali e dei prodotti da provare nel post dedicato a Brunico.
A quello già detto vogliamo aggiungere un paio di consigli.

Se amate la birra, non potete certo perdervi un pranzo o una cena nella birreria Forst della città.
Noi qui abbiamo sempre mangiato benissimo. Durante l’alta stagione ci hanno detto che non prendono prenotazioni oltre le 12.00 per il pranzo e oltre le 19.00 per la cena. Vi assicuriamo che non ci sono lunghe attese, poiché il locale si suddivide su più livelli, oltre ad avere anche tavoli all’esterno.
Piatti tipici e birre Forst da abbinare al meglio!

Un’altra cosa che vi consigliamo di fare è dare un’occhiata alle varie feste organizzate dai Vigili del Fuoco e dai paesi limitrofi.
Si mangia benissimo e soprattutto funziona diversamente dalle nostre sagre. Il servizio è al tavolo, quindi vi basterà trovare posto e dopo arriveranno subito a prendere le ordinazioni.
A Brunico c’è sempre quella dei Vigili del Fuoco verso Ferragosto.

Infine per un aperitivo diverso dal solito, provate il Gänseliesl. Si tratta di un locale ai piedi del castello di Brunico molto variopinto dove passare qualche ora in tranquillità.

Dove dormire

Se dovessimo consigliarvi un buon appartamento, comodo e confortevole, di sicuro diremmo: Haus Mader, dove abbiamo soggiornato quest’estate.
Bea è una proprietaria gentile, presente e sempre attenta alle esigenze dei clienti.
Ogni mattina ci faceva trovare l’elenco delle attività da fare in giornata, gli eventi, il meteo e molto altro.
L’appartamento era pulito e dotato di ogni comfort, anche per la nostra piccola Nala.
Ci siamo davvero sentiti a casa!

Sperando di avervi fatto innamorare di questa splendida cittadina.. aspettiamo di sapere se avete già prenotato per passare dei momenti indimenticabili a Brunico!

Vi ricordiamo di non perdere i video sul nostro canale YouTube dove vi portiamo a scoprire Brunico e dintorni!

Ioviaggiocosi.
___________________________________________________________

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.