7 giorni a Santorini / 7 days in Santorini

Santorini, l’isola più a sud delle Cicladi, è stata meta per la nostra vacanza estiva del 2015.

Abbiamo deciso di dedicargli un’intera settimana in modo da visitarne ogni angolo. Ci siamo anche quasi riusciti.

Prima di partire avevamo noleggiato l’auto. In molti noleggiano lo scooter oppure il quad, ma noi abbiamo preferito la comodità dell’auto, che ci permetteva di andare veramente ovunque.

GIORNO 1 • Imerovigli, Oia, porto di Ammoudi

Il nostro viaggio è iniziato a Malpensa. Viaggiavano con Easyjet. Una volta arrivati all’aeroporto di Santorini abbiamo subito cercato Europcar per andare a ritirare la nostra auto. Poi ci siamo diretti per Imerovigli, dove ci aspettava la nostra suite “luna di miele”. Posati i bagagli ci siamo diretti a visitare il nostro quartiere e ci siamo goduti un tè freddo e un caffè freddo con vista sulla Caldera. Stupendo! Abbiamo pranzato lì vicino e poi ci siamo diretti a perlustrare Oia. Ne avevo sentito parlare un sacco e devo dire che mi ha comunque sorpresa per la sua bellezza. È un paesino stupendo. Tutto bianco! Qui abbiamo fatto un giro tra le sue vie e poi ci siamo diretti fino al porto di Ammoudi, che si trova ai piedi di Oia. Vi consiglio di cenare qui. Ci sono dei ristoranti a pelo d’acqua meravigliosi! La sera invece siamo andati a Fira e abbiamo mangiato lì. Qui la vita notturna è una delle più movimentate di tutta l’isola.


GIORNO 2 • Akrotiri, Red Beach, Emporeio 

Il secondo giorno l’abbiamo dedicato alla scoperta del sud dell’isola. Siamo partiti dal faro di Akrotiri e la sua bellissima vista mare. Poi ci siamo diretti ad esplorare la famosa Red Beach. Consiglio di andarci la mattina altrimenti il pomeriggio si riempie di turisti e non essendo molto grande rischiate di non trovare posto. Vicino alla Red Beach c’è un’altra spiaggetta con anche una grotta sul mare. Dopo un bagno ci siamo fermati a pranzare nel ristorantini vista mare. Ve lo consiglio, porzioni giganti e una pace infinita. Nel pomeriggio, invece, siamo andati a visitare il paesino di Emporeio. Ci siamo persi tra le sue stradine e i suoi vicoli bianchi. Abbiamo fatto una pausa in un carinissimo bar con terrazza panoramica. A fine giornata ci siamo goduti il tramonto ad Oia. Il tramonto più bello di tutti!


GIORNO 3 • Palea Kameni, Nea Kameni, Thirassia 

Il terzo giorno ci siamo imbarcati con un veliero e abbiamo fatto il giro sulle isole della Caldera. Abbiamo infatti prenotato il giorno prima il Boat Trip, in una delle agenzie di Fira. È stato davvero divertente. Arrivati a Palea Kameni, la prima delle tre isole, la guida ci ha portato lungo un percorso che portava sul vulcano. Qui ci ha spiegato come è nata Santorini e le varie eruzioni della sua storia. C’era un caldo mortale! Però molto interessante. La seconda tappa è stata l’isola di Nea Kameni, dove il veliero si è fermato a qualche metro dalla riva. Qui ci siamo tutti tuffati in mare per raggiungere l’acqua termale. Infatti in questo punto l’acqua è solfurea e quindi si ha la possibilità di fare il bagno in acque termali naturali. Bellissimo! Infine la terza tappa è stata l’isola di Thirassia, della quale abbiamo visitato solo la parte con il piccolo porto. Ritornati al porto di Fira abbiamo deciso di risalire i 500 e passa gradini con l’aiuto dei muli. Seppure sia durata poco la salita è stata davvero bizzarra! La sera dopo aver cenato a Pirgos in un bellissimo ristorante con terrazza panoramica, siamo saliti sul punto più alto di Santorini. Infatti abbiamo raggiunto il monte Profitis Illas. Qui si gode di una vista spettacolare dell’isola.


GIORNO 4 • Perivolos Beach

Il quarto giorno lo abbiamo dedicato al relax. Siamo andati a Perivolos e abbiamo passato la giornata al sole. Qui quando affitti ombrellone e lettino hai già compreso anche un cocktail di benvenuto e la rete Wi-Fi.


GIORNO 5 • Trail Fira-Oia

Dopo esserci rilassati il giorno prima, il quinto giorno abbiamo deciso di fare qualcosa di più impegnativo. Quindi abbiamo fatto il Trail da Fira ad Oia. Questo percorso che va lungo tutta la costa parte da Fira e per arrivare ad Oia. Lungo il percorso ci sono le bellissime chiese dove poter fare una sosta. Essendo un percorso tra le colline si ha una continua vista mare da mozzare il fiato. L’unico dettaglio è che è tutto al sole e pertanto è abbastanza faticoso. Ma ne vale la pena!


GIORNO 6 • Ancient Thira, Kamari

L’ultimo giorno siamo stati in spiaggia nella località di Kamari ed abbiamo pranzato in uno dei ristorantini sul lungo mare. Poi abbiamo visitato il sito archeologico di Ancient Thira. Il biglietto costa solo 1€, della città infatti rimane poco da vedere, però merita la visita anche per la vista dall’alto che offre.


GIORNO 7 • Rientro in Italia

Purtroppo il settimo giorno era arrivato. Siamo partiti nella mattinata con direzione Malpensa.


Vi consiglio di andare a Santorini almeno una volta nella vita. È stato un viaggio che ancora oggi ricordo come se fosse ieri. Un posto magico. Davvero da vedere!

Ioviaggiocosi.

_____________________________________________

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *