Fuorisalone 2017 #MilanoDesignWeek

Da qualche giorno si è conclusa la Milano Design Week e con essa gli eventi del Salone del mobile e del Fuorisalone. Infatti la settimana dedicata agli eventi era dal 4 al 9 Aprile.

L’anno scorso ero riuscita a dedicargli un’intera giornata, mentre stavolta avevo poco tempo a disposizione così ho deciso di concentrarmi solo sul Brera Design District.


Gli eventi del Fuorisalone 2017 erano davvero tanti così ne avevo selezionati solo alcuni.

Per esempio #DESIGNYOURSUMMER di HomeAway in collaborazione con LOVEThESIGN aveva predisposto un loft dove ogni giorno vi faceva vivere l’esperienza di vivere in una casa vacanza del Mediterraneo. Le destinazioni previste erano: Sicilia, Sardegna, Costiera Amalfitana, Puglia Baleari e Grecia.

Molto interessante è stato l’evento “White in the City” che aveva come filo conduttore il bianco. L’evento White si sviluppava in diversi luoghi.

Ad esempio nel cortile d’onore della Pinacoteca di Brera dove c’era  “White Architecture”, ossia due installazioni di Giulio Cappellini. Mentre il colonnato ospitava installazioni di designer e architetti di fama mondiale: Patricia Urquiola, David Chipperfield, Zaha Hadid Design, Stefano Boeri e ancora Aires Mateus.


Sempre alla Pinacoteca di Brera, nell’Atrio dei Gesuiti, Gruppo Pozzi, presentava la sua nuova installazione dedicata all’evoluzione del Retail. L’itinerario si sviluppava in passato, presente e futuro, da qui il nome di Timeline.



A Palazzo Cusani, invece, si trovavano “White on White”, una serie di installazioni di architettura e design e “White Icons”. Quest’ultima era una mostra curata da Giulio Cappellini di prodotti e materiali che si sono caratterizzati dall’uso del bianco.


Da appassionata d’arte e design non posso che consigliarvi la visita alla Design Week dell’anno prossimo. E’ un’occasione per avvicinarsi a “mondi” spesso molto lontani da noi. Spesso ci si nasconde dietro ad un “non lo capisco” quando invece basterebbe osservare per capire. Io penso che quello della Design Week milanese sia un appuntamento davvero da non perdere, anche per chi non se ne intende.


Fateci un pensiero per l’anno prossimo! Io spero di avere più tempo da dedicargli.

 

Ioviaggiocosi.

_____________________________________________

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *