In occasione del compleanno di Fede abbiamo passato un weekend in una delle città che più amiamo: Verona.

Verona ci piace per tanti motivi..
Fede ci è affezionata da quando anni fa per alcuni mesi aveva lavorato proprio qui..
E’ stata la prima meta romantica che abbiamo visitato insieme da quando ci conosciamo..
E poi ci piace perché ha un centro storico davvero stupendo e comodo da visitare a piedi, è ricca di scorci favolosi e si mangia benissimo!

Avendo già visitato Verona diverse volte, ci siamo proprio lasciati andare e l’abbiamo (ri)scoperta con grande piacere.

Alloggiavamo al Living Arena, che si trova a due passi (proprio due) da Piazza Brà.
Qui siamo stati accolti da Laura e suo marito in maniera impeccabile. La stanza era enorme e arredata con gusto. Ci siamo davvero sentiti coccolati!

Giorno 1 – SABATO

La mattina del sabato siamo quindi usciti dalla stanza e ci siamo diretti subito verso il centro. Abbiamo così incontrato l’Arena, che in questo periodo è resa ancor più magica dalla meravigliosa architettura a forma di stella cometa.
Successivamente abbiamo imboccato la celebre via Mazzini, ricca di negozi e di palazzi signorili e colorati al tempo stesso.

Attraversando il centro abbiamo raggiunto Piazza delle Erbe, la Casa di Giulietta (e anche quella di Romeo, che non è visitabile).
Da qui siamo poi andati in Piazza dei Signori, completamente addobbata a Natale!

A pranzo abbiamo scoperto un nuovo locale: Osteria El Bacarin, proprio dietro a Piazza Brà, in via Dietro Listone. E’ il luogo perfetto per fare un aperitivo, ma anche un pranzetto in pieno stile veronese.
Noi abbiamo iniziato assaggiando i loro cicchetti (tartine di vario genere). Sono da volar via e uno più buono dell’altro. Perfetti da abbinare a formaggi, salumi, giardiniera e polenta. Abbiamo continuato con una parmigiana fatta in casa e un secondo piatto di guancetta di maiale con patate e riduzione all’amarone.
La particolarità di questo locale è che sul menù troverete per ogni singolo piatto, il vino consigliato. Noi abbiamo degustato proprio i vini abbinati ai piatti scelti, ma se uno vuole può anche scegliere altre etichette (c’è un ampia varietà di vini).

In seguito siamo andati ad esplorare le vie del centro, perdendoci tra i mercatini di natale, i negozi e le botteghe tipiche. E’ così che abbiamo scoperto un laboratorio molto particolare di artigianato, di cui presto vi parleremo.

Abbiamo raggiunto Ponte Pietra e da lì ci siamo diretti verso Castel San Pietro. Complice il calare del sole, ci siamo trovati di fronte ad un meraviglioso panorama.. davvero molto romantico.
Verona dall’alto vi farà innamorare, credete a noi!

Castel San Pietro si può raggiungere a piedi grazie ad una scalinata che da Ponte Pietra vi porterà ai suoi piedi oppure, per chi non vuole faticare, c’è la funicolare che in pochi minuti vi permetterà di raggiungerlo.

La sera, Andre aveva prenotato una fantastica cena presso l’Enoteca Segreta, un locale che si trova in una viuzza del centro.
Qui abbiamo provato un menu degustazione. Ogni piatto, con prodotti di qualità e locali, era abbinato ad un vino che ci veniva sempre sapientemente presentato dal sommelier. Un’esperienza enogastronomica che consigliamo a chiunque passi per Verona.

Vi ricordiamo che oltre al menu degustazione (rigorosamente stagionale) è possibile ordinare anche piatti e vini alla carta.

Per completare la serata, una passeggiata al chiaro di luna.. Peccato solo per un po’ di pioggia, che comunque non ha per nulla guastato il fascino di questa meravigliosa città.

Giorno 2 – DOMENICA

La mattina è cominciata con una buona colazione al Caffè Pasticceria e Gelateria Wallner a due passi dall’Arena. Il locale offre una varietà di dolci, brioches e golose colazioni. Noi abbiamo provato anche la piccola pasticceria: una vera delizia per il palato!
Siamo rimasti così soddisfatti da tornare anche nel pomeriggio per una piccola pausa merenda.

Dopo aver riempito la pancia abbiamo cominciato a visitare la città seguendo la divertente guida WHAI WHAI. In questo modo abbiamo esplorato la zona intorno a piazza Brà, il Castello Scaligero, il Ponte Scaligero e molto altro ancora.

Le guide Whai Whai sono molto particolari.. attraverso una caccia al tesoro vi permettono di scoprire la città con aneddoti e storie. Noi l’abbiamo acquistata online e abbiamo giocato alla caccia al tesoro per tre ore.
Con ogni guida si può giocare due volte e potete personalizzare l’itinerario in base al tempo che avete a disposizione.

Per maggiori informazioni, date un’occhiata al post Guide WHAIWHAI, un modo diverso per visitare le città.

Verso il tardo pomeriggio la pioggia ha cominciato a scendere e così abbiamo deciso di anticipare di qualche ora il ritorno verso casa.

Ovviamente una parte importante delle giornate li abbiamo passati a visitare i Mercatini di Natale a Verona, di cui vi avevamo già parlato nell’ultimo post.

Fateci sapere se vi è piaciuto il nostro itinerario e se avete altri posticini da non perdere nella bellissima Verona.
Noi non vediamo l’ora di tornare presto!

Aspettiamo i vostri commenti!

Ioviaggiocosi.
___________________________________________________________

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.