Quando viaggiamo ci piace sempre vivere esperienze uniche e particolari. Per questo motivo, spesso ci troviamo a prediligere strutture insolite dove soggiornare.

Durante il nostro breve on the road di Pasqua alla scoperta dell’Umbria, non ci siamo certo fatti scappare l’occasione di dormire in un’antica abbazia!

E’ così che abbiamo deciso di prenotare un appartamento presso Abbazia dei Sette Frati che si trova a Pietrafitta, a Sud del Lago Trasimeno e nel cuore dell’Umbria.

La storia

L’Abbazia dei Sette Frati fu eretta fra la fine del XI sec e l’inizio del XII sec.
Il Monasterum Sancti Banedicti fu dedicato a sette fratelli, figli di Santa Felicita martirizzati a Roma nel 164 d. C. sotto l’imperatore Antonino, acquisendo la denominazione Abbatia Septem Fratrum.

Già nel 1136 il monastero fu assoggettato alla chiesa vescovile di Perugia e nel ‘300 era diventata un vero e proprio centro di potere. Questo potere portò però al declino dell’Abbazia stessa e l’Abbazia divenne di proprietà di alcune famiglie della nobiltà cardinalizia. Tra queste quella dei Della Corgna, a partire dal 1560.

Il Cardinale Fulvio della Corgna, Vescovo di Perugia a metà del 1500, fece ristrutturare e affrescare gran parte dell’edificio e fu trasformato in una sorta di residenza principesca.

Dal 1921 l’Abbazia è di proprietà delle famiglie Sposini, che attraverso le attività create all’interno ed eventi culturali (a cui collaborano anche associazioni esterne), si adoperano quotidianamente con amore per tenere in vita e salvaguardare questo luogo di pace, arte, storia e natura.

Come avrete capito, l’Abbazia attualmente è “spartita” tra due famiglie. Entrambe hanno all’attivo un B&B.
Noi abbiamo soggiornato da Annalisa e Francesco.

La struttura

Quando siamo arrivati all’Abbazia, siamo stati accolti da Francesco (marito di Annalisa) che ci ha portati letteralmente a scoprire ogni angolo della struttura.

Ci eravamo innamorati dalle foto online e una volta al suo interno siamo rimasti estasiati dall’onore di dormire in un luogo come questo.

Il loro B&B è situato all’interno di un ala dell’abbazia. Vi sono due camere e due appartamenti:

  • l’appartamento Vitalis interamente affrescato con camino e con balcone che si affaccia sul giardino officinale;
  • l’appartamento Felicis (dove siamo stati noi), che si affaccia sul giardino delle graminacee;
  • la camera Martialis che si affaccia sul chiostro e sui portici dell’abbazia;
  • la camera Januarius che si affaccia sul chiostro, sui portici e sul giardino.

Alle camere si aggiungono altri luoghi speciali come: il giardino officinale, ricco di erbe aromatiche rigogliose e profumate, il frantoio che si trova nell’antico refettorio dell’abbazia all’interno del chiostro, la chiesa e la cripta.

Il B&B è super pet friendly. La nostra Holy è stata accolta benissimo e si è sentita a casa. La mattina adorava passeggiare tra i campi vicini all’abbazia prima di partire per la meta del giorno.

I prodotti

Le famiglie di Annalisa e Sara non si occupano soltanto della gestione dei due B&B, ma producono in autonomia diverse tipologie di prodotti.

All’Abbazia potrete acquistare:

  • saponi,
  • Zafferano,
  • Olio Extra Vergine,
  • ortaggi,
  • confetture,
  • prodotti di artigianato artistico.

Per qualsiasi informazione o per prenotare: visitate il loro sito Agriturismo FRATRES.

Noi ci siamo trovati davvero bene. Ci siamo rilassati e rigenerati. Si respira una pace e si gode di un silenzio davvero unici.
Se anche voi state cercando un luogo autentico dove “rallentare” e godervi questa splendida regione, scegliete l’Abbazia per il vostro soggiorno umbro. Non ve ne pentirete!

Ioviaggiocosi.
___________________________________________________________

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.