Guercino a Piacenza

Dal 4 marzo al 4 giugno di quest’anno grazie all’iniziativa “Guercino a Piacenza” sarà possibile vedere le opere del Guercino in due luoghi significativi della mia città: Piacenza.

Infatti sarà presente la mostra “Guercino tra sacro e profano” (curata da D.Benati e A.Gigli) dedicata a più di 20 capolavori del pittore nella Cappella Ducale di Palazzo Farnese. Inoltre si avrà anche la possibilità di fare un’esperienza unica per potere vedere da vicino gli affreschi del Guercino, che dalla navata risultano essere poco visibili data l’altezza. Infatti sarà possibile salire all’interno della cupola del Duomo di Piacenza e poterli ammirare come mai si è potuto fare prima d’ora.

Giovanni Francesco Barbieri, conosciuto come Guercino, soprannome legato al suo strabismo, fu un pittore del Seicento amatissimo anche a livello internazionale, che nacque a Cento nel 1951 e morì nel 1666 a Bologna, città dove passò molto tempo della sua vita.

La mostra a Palazzo Farnese verte dunque sul binomio “sacro e profano”, infatti oltre alle numerose pale d’altare troviamo anche quadri con soggetti di diverso genere e non legati alla sacralità. Ci sono quadri relativi al periodo iniziale, dipinti nel suo paese natale, che dimostrano l’influenza di Ludovico Carracci, ma anche opere successive ai suoi soggiorni nella città di Bologna (verso il 1609) e a Roma (1621-1623).


 

 

 

 

 

 

 

Giovanni Francesco Barbieri detto il Guercino, La morte di Cleopatra, 1648, olio su tela, 173×238 cm

 

Gli affreschi nella cattedrale piacentina invece sono databili al 1626-1627, quando venne chiamato dal vescovo di Piacenza a terminare quelli iniziati dal Morazzone. Qui aggiunse altri sei Profeti nei comparti della cupola, decorò le lunette con scene del Nuovo Testamento e un fregio di Putti.

 

 

 

 

 

 

 

Giovanni Francesco Barbieri detto il Guercino, affreschi della cupola del Duomo di Piacenza, 1626-1627

 

Consigli:

  • Vi consiglio di visitare prima la mostra a Palazzo Farnese (Piazza Cittadella, 29) per farvi un’idea del Guercino come pittore per poi spostarvi a vedere gli affreschi in Duomo;
  • Per visitare la cupola è obbligatoria la prenotazione poiché vengono effettuate visite in piccoli gruppi ogni 15 minuti;
  • Visitate il sito internet Guercino a Piacenza  per ulteriori informazioni e chiarimenti in merito ai biglietti e alla visita;
  • Se non avete mai visitato Piacenza vi consiglio di dare un’occhiata anche al centro storico, dove troverete altri monumenti e chiese che meritano una visita.

 

Ioviaggiocosi.

(Foto di Guercino a Piacenza)

______________________________

 

 

One comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *