Ponte del 25 Aprile tra mare e castelli.. in moto

Per il ponte del 25 Aprile abbiamo organizzato tutto all’ultimo minuto perché non avevamo in previsione di andare via.

Avevo una grande voglia di rivedere il mare e così con il mio ragazzo abbiamo deciso di partire alla volta della riviera romagnola che tanto ci piace.

Abbiamo deciso di andare in moto per inaugurare la bella stagione. Così siamo partiti sabato mattina in direzione Riccione, dove abbiamo soggiornato per due giorni all’Hotel Golf .

Hotel 3 stelle, molto carino e posizione ottimale, a due passi dal mare.


1 GIORNORiccione

Il sabato, come vi dicevo, siamo arrivati giusto per pranzo.. piadina veloce e poi passeggiata lungo il mare. Qui siamo incappati in un mega torneo di beach volley. Infatti siamo capitati durante il Beachline Festival che celebrava il ventennale. La spiaggia era “invasa” da più di 250 campi da beach. C’era davvero tanta gente, soprattutto tedeschi.



Dopo la passeggiata lungo mare abbiamo fatto un giretto per i negozi del centro attraversando la lunga Via Dante per arrivare al famoso Viale Ceccarini.

Dopo un aperitivo al Caffè del Porto (che vi consiglio per gli ottimi stuzzichini) abbiamo cenato nel nostro ristorante preferito.. Ristorante Da Lele.

2 GIORNORelax al mare

La domenica invece ce la siamo presa con comodo. Dopo una buona colazione in Hotel abbiamo passeggiato sul lungomare e poi altro aperitivo.


Questa volta al Caffè Pascucci (anche qui vi portano un sacco di stuzzichini durante l’orario aperitivo). Poi abbiamo pranzato sulla spiaggia al Bar Mario (Bagno 108).


Vista la bella giornata non ci restava che sdraiarci un po’ al sole.. e così abbiamo fatto.


La sera altra super mangiata di pesce e poi a letto. L’indomani ci aspettava una giornata impegnativa.

3 GIORNO  – Gradara, San Marino e San Leo 

Lunedì mattina, infatti, siamo partiti di nuovo in moto per visitare tre borghi: Gradara, San Marino e San Leo.

Questa è stata la parte più divertente del viaggio, proprio perché non abbiamo fatto autostrade, ma strade secondarie. In questo modo ci siamo goduti la moto e i paesaggi. Infatti andando a velocità diverse da quelle dell’autostrada riuscivamo a guardarci intorno.

(presto troverete dei post dedicati a queste tre mete)

È stata la nostra primissima “vacanza” in moto. Inizialmente ero un po’ tesa. Non sapevo come organizzare la valigia al meglio senza dimenticare tutto (si sa che in moto gli spazi sono ridotti e per me questo era un problemino a cui far fronte) e avevo paura di trovarmi impacciata durante le tappe nei borghi che avevamo in previsione di fare.

Nonostante tutte queste mie piccole “ansie”, è andato tutto benissimo e presto penso proprio che dedicherò un post ai consigli su come viaggiare comodi senza dover rinunciare proprio a tutto in moto (perché spero di non essere l’unica ad aver pensato “e questo dove lo metto?”).

Anche questa volta la riviera romagnola non ci ha delusi. Siamo riusciti a non farci mancare nulla: relax, ma anche un po’ di cultura.. che diciamocelo, non guasta mai!

Vi consiglio di fare il nostro itinerario o comunque prendere spunto da esso.. anzi, se avete più tempo ci sono anche un sacco di altri borghi in zona da visitare da visitare!

La nostra Italia è bellissima.. e secondo me non c’è bisogno di andare sempre tanto lontano per visitare dei bei posti..

Quindi sperando di avervi incuriosito un po’, vi invito a leggere i miei prossimi post dedicati ai borghi di Gradara, San Marino e San Leo!

Ioviaggiocosi.

_____________________________________________

2 comments

  1. Wow! Gradara, San Leo e San Marino in un giorno….alla faccia del tour! 😁
    La prossima volta vi aspettiamo nell’entroterra, abbiamo dei borghi spettacolari che vi lasceranno piacevolmente sorpresi 😉
    A presto e un saluto dalla riviera romagnola (oggi piovosa…)
    Erica

    1. Hahaha si un tour molto intenso! Purtroppo avevamo poco tempo a disposizione, ma di sicuro torneremo perché ci sono anche altri piccoli borghi che ci incuriosiscono! Perciò.. a presto davvero! 😉

      Fedrica
      Ioviaggiocosi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *