Itinerario di 5 giorni in Slovenia

Quest’estate abbiamo deciso di esplorare un po’ della Slovenia.

Avevo letto tante belle cose su questo paese e mi aveva incuriosito molto dalle foto viste sul web. Una delle cose che più mi aveva colpito era stato leggere che è considerato il paese più verde d’Europa dopo la Finlandia.

Così a metà agosto siamo partiti alla scoperta della Slovenia, in famiglia, cagnolina compresa. Infatti qui i cani sono davvero i benvenuti, anche nelle spiagge!

Il nostro itinerario partiva con la visita al Lago di Bled, per poi trascorrere alcuni giorni nella capitale, Lubiana, e finire con un po’ di vita da mare.

GIORNO 1Bled

 

Il nostro viaggio è cominciato alle prime ore del mattino per poter evitare il traffico in autostrada. In questo modo siamo arrivati alla nostra prima tappa, Bled, nella prima mattina. Il paese era davvero quasi deserto e si respirava aria di pace. Sembrava che il tempo si fosse fermato. Abbiamo sistemato auto e bagagli nel nostro appartamento a due passi dal centro e ci siamo diretti verso il lungolago. Il lago non ci ha per nulla delusi. E’ davvero come appare nelle foto.. magico! Dopo aver fatto il percorso che costeggia il lago abbiamo pranzato in una trattoria tipica e successivamente siamo saliti al castello di Bled. Da qui si godeva di una magnifica vista.. il lago e il suo isolotto dall’alto! La sera abbiamo cenato sulla festa di paese lungo le sponde del lago. Siamo stati fortunati, infatti, durante il periodo della nostra visita c’era questa festa con bancarelle gastronomiche che servivano i piatti tipici sotto forma di street-food. Il tutto era accompagnato da musica live. Davvero una serata meravigliosa e molto caratteristica!

GIORNO 2Lubiana

 

Il giorno dopo ci siamo svegliati e dopo una buona colazione (sfogliatella di crema, tipica di Bled, compresa) in uno dei bar vista lago siamo partiti verso la seconda destinazione del nostro itinerario: Lubiana, la capitale. Di Lubiana avevo sentito parlare bene, ma mai mi sarei aspettata così tanta bellezza. Mi ha davvero sorpresa! Avevamo trovato un bellissimo appartamento a dieci minuti dal centro su Booking. Così dopo aver lasciato l’auto nel parcheggio ci siamo subito diretti verso il centro. Per caso ci siamo imbattuti nel centro culturale Metelkova che ci ha affascinato per i suoi murales, la street art e i suoi artisti “alternativi”. Non appena abbiamo varcato la soglia della piazza principale, Piazza Prešeren, siamo rimasti senza parole. Ci siamo trovati davanti una piazza meravigliosa, piena di localini sul fiume, con tantissimi colori e tanta gente. Dopo un caffè a due passi dal famoso ponte triplo ci siamo spostati nelle vie interne. Abbiamo pranzato in un locale tipico all’aperto.. sembrava di essere a Parigi, non scherzo! Dopo pranzo ci siamo incamminati per il sentiero che porta al castello e da dove si gode di una vista panoramica sulla città. Nel pomeriggio abbiamo visitato il ponte dei Draghi, la cattedrale di San Nicola, il ponte dei Calzolai e la Piazza Civica, dove si trovano il Municipio e la Fontana dei fiumi carniolani di Francesco Robba. La sera abbiamo cenato proprio in un ristorantino della Piazza Civica.

GIORNO 3Lubiana

 

Il secondo giorno a Lubiana lo abbiamo dedicato alle ultime cose che non avevamo visto. Abbiamo fatto un abbondante colazione in un bar di fronte al Ponte dei Macellai, famoso per essere chiamato il Ponte dell’Amore. Qui infatti è possibile “chiudere” il proprio amore in un lucchetto e gettar via le chiavi nel fiume Ljubljanica. Attraversando il ponte ci siamo trovati nel grande mercato centrale della capitale, davvero molto caratteristico. Dopo una piccola pausa con frutta fresca del mercato abbiamo proseguito per le vie del centro. Qui abbiamo pranzato in una trattoria tipica. Nel pomeriggio, invece, siamo andati a vedere il Parco Tivoli. E’ davvero un parco curatissimo e al suo interno c’è un bellissimo lago, che abbiamo avuto la fortuna di trovare colmo di ninfee. Per merenda ci siamo fermati a mangiare un gelato da Cacao, una famosa gelateria sul fiume.. e che gelato! La sera, invece, abbiamo cenato sul fiume, ma fuori dal centro storico pedonale, in una Gostilna che come specialità faceva il maialino.

GIORNO 4Izola e spiaggia di Bele Skale

 

 

Dopo i due giorni a Lubiana abbiamo proseguito il nostro viaggio itinerante verso la costa. Avevamo prenotato un appartamento a Izola, bellissimo paese di pescatori. Arrivati a Izola dopo un pranzo veloce ci siamo diretti in spiaggia, a Bele Skale. Inaspettatamente ci siamo trovati di fronte una spiaggia organizzata e con un bel mare. C’era un bar direttamente sulla spiaggia molto fornito, mentre per quanto riguarda la spiaggia, si poteva stare sull’erba, sul cemento oppure sugli scogli. La spiaggia infatti era di sassi e anche in acqua era meglio essere forniti di scarpe da scoglio. La sera abbiamo fatto un giro lungo il porto e abbiamo cenato proprio lì, in uno dei ristorantini.

 

GIORNO 5Piran

 

 

L’ultimo giorno in Slovenia lo abbiamo passato sempre al mare, ma questa volta a Piran. Dopo nemmeno 10 minuti di macchina da Izola abbiamo parcheggiato l’auto in uno dei parcheggi per turisti e siamo andati a visitare la caratteristica Piran. Essendo città di porto ha sempre il suo fascino, ma una delle cose che mi ha colpito è stata la famosa piazza Tartini. Immensa, bianca e in fronte al porto. Da piazza Tartini abbiamo passeggiato tra i carruggi e siamo arrivati fino alla chiesa di S. Giorgio che gode di una vista sul porto, ma anche sul mare aperto. Verso ora di pranzo siamo andati in una Gostilna e ci siamo fatti una buona mangiata di pesce. Dopodiché siamo partiti per tornare verso l’Italia. Purtroppo il nostro viaggio giungeva al termine.

 

La Slovenia è stata un’inaspettata, ma meravigliosa sorpresa. Abbiamo visto posti stupendi, mangiato benissimo e trovato gente ospitale con noi.

Qui tutti i VLOG su Youtube :

Non posso che consigliarvela!

 

 

Ioviaggiocosi.

 

____________________________________________

2 comments

  1. Ho attraversato un pezzo di Slovenia per arrivare in Croazia, un paio di anni fa, e da allora ho la sensazione di essermi persa qualcosa di speciale. Quindi la Slovenia è nella mia lista da un po’, anche perché dal Piemonte ci posso arrivare più o meno comodamente in macchina, anche con pochi giorni a disposizione.
    Grazie degli ottimi consigli!

    1. Si è assolutamente da non perdere.. anch’io sono andata in auto e anche in pochi giorni si riesce comodamente a visitare diversi luoghi 🙂
      Appena riesci facci un salto! Merita proprio.

      Federica
      Ioviaggiocosi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *