Abbazia: la Montecarlo della Croazia

Il nostro viaggio on the road aveva come terza tappa “La perla dell’Adriatico”: Abbazia (Opatija).

Abbazia si affaccia sul Golfo del Quarnero ed è una località balneare molto turistica. Devo ammettere che inizialmente non mi è piaciuta moltissimo. Complice anche il brutto tempo! Infatti il giorno che siamo arrivati pioveva moltissimo e siamo riusciti a visitarla meglio solo nel tardo pomeriggio.

Abbazia prende il nome da un’abbazia benedettina : San Giacomo, risalente al 1420. Dal 1800 diventò meta di villeggiatura per l’aristocrazia austroungarica. Non a caso, troviamo moltissime ville storiche (oggi trasformate in alberghi lussuosi) soprattutto sul lungomare. Spesso è conosciuta anche come la “Montecarlo della Croazia”.

Noi siamo stati ad Abbazia un giorno e mezzo, ma l’abbiamo visitata tranquillamente. Non avevamo intenzione di fermarci in spiaggia, perciò siamo riusciti a vedere le attrazioni principali senza dover correre.

Qui trovate tutto quello che non dovete perdervi:

  • Chiesa di San Giacomo, eretta nel 1400, era un’abbazia benedettina ed è una delle costruzioni più importanti della città. Si trova a due passi dal lungomare;
  • Chiesa dell’Annunciazione di Maria, conosciuta anche come la “chiesa tedesca”. Fu eretta su commissione di Franz Nagl, allora vescovo di Trieste;
  • Villa Angiolina, una villa patrizie (oggi museo cittadino) realizzata nel 1800. Inoltre è la prima villa nobiliare realizzata ad Abbazia. Si trova all’interno di un meraviglioso parco che si affaccia sul mare. Nel parco c’è anche dei murales di Anja Ferencic ’11 che ritraggono diversi personaggi storici e non;
  • Albergo Quarnero (Kvarner) che si trova sul lungomare, è famoso per essere stato il primo albergo realizzato in tutta la costa orientale adriatica;
  • La ragazza col gabbiano, simbolo di Abbazia, si trova su uno scoglio sul lungomare. E’ una statua che mi è piaciuta subito, rivolta verso il mare, stupenda sia di giorno che di sera! Qui è solito farsi delle foto ricordo e per questo motivo è stato posizionato un pannello con annessa fotocamera, con il quale è possibile farsi un selfie. La foto è poi scaricabile direttamente dal sito Opatija Riviera ;
  • Lungomare, lungo ben 11 chilometri, ottimo per fare una passeggiata sia di giorno che al tramonto. Molto romantico! Oltre alle strutture balneari sul mare, è bello percorrerlo per poter vedere le bellissime ville affacciate sul golfo;
  • Parchi: quello di San Giacomo, il parco Maj e quello di Margherita;
  • Apriano o Vapriano, un bellissimo borgo pittoresco che domina Abbazia dall’alto.

Ad Abbazia i prezzi sono più alti rispetto ad altre località balneari croate. Si può dire che sia un posto rinomato e per questo la vita costa un pochino di più.

Noi abbiamo soggiornato all’Hotel Continental, che si trova sulla strada principale parallela al lungomare. La posizione è ottima, soprattutto se come noi avete poco tempo a disposizione per visitare la città. L’albergo ha al suo interno una famosa pasticceria cioccolateria ed un ristorante italiano.

Se dovessi consigliarvi dove mangiare vi direi subito Ziraffa, un locale giovanile e senza tanti fronzoli. Qui si mangiano ottimi piatti di carne, hamburger e anche pizze. Noi abbiamo pranzato qui e ne siamo usciti sazi, ma senza aver svuotato il portafogli. La sera, siccome non ero molto in forma, abbiamo cenato nella Antica Osteria da Ugo, ristorante con un arredamento molto ricercato.

In fin dei conti Abbazia merita una visita. Non mi aveva colpito subito, ma dopo devo dire che mi ha sorpresa.. soprattutto per il suo bellissimo lungomare e la statua della ragazza con il gabbiano. Sembrerà banale, ma mi ha davvero affascinata!

Qui il Vlog di un giorno ad Abbazia.

Ioviaggiocosi.

____________________________________________

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *