Guida utile per viaggiare con il cane #viaggiaquattrozampe

State pensando di viaggiare con il cane?

Noi, da quando abbiamo avuto un cane in famiglia abbiamo cambiato il nostro modo di viaggiare.

Questo perché per noi andare in vacanza in famiglia significava portare con noi anche la nostra cagnolina.

In molti preferiscono lasciarli a casa di parenti oppure nelle pensioni.. non ho nulla in contrario.. anzi.. ci sono viaggi che è meglio non far fare ai nostri cagnolini perché troppo lunghi o troppo faticosi!

Ma a chi invece vorrebbe godersi le vacanze insieme al proprio amico a quattro zampe voglio dare qualche consiglio per organizzarsi al meglio e non lasciare nulla al caso!

Se volete portarli con voi in aereo:

  • molte compagnie aeree danno la possibilità di viaggiare con animali. Tuttavia ogni compagnia stabilisce le proprie regole relative alla tipologia e le dimensioni del trasportino, al numero degli animali accettati in cabina. Per questo motivo vi consiglio di informarvi sempre prima, contattando direttamente la compagnia;
  • solitamente i cani di media o grande taglia devono viaggiare nella stiva pressurizzata all’interno di apposite gabbie rinforzate. Vi ricordo che è meglio che il vostro amico a quattro zampe sia già abituato a gabbia/trasportino;
  • nell’eventualità del viaggio con il trasportino, assicuratevi che quest’ultimo sia abbastanza grande da consentire all’animale di poter stare comodo anche da sdraiato. Inoltre deve essere ben aerato, impermeabile e soprattutto resistente. Guinzaglio e museruola non devono essere lasciati all’interno del trasportino;
  • prima di partire consultate il medico veterinario per assicurarvi che l’animale stia bene e valutare insieme se sia il caso di somministrargli tranquillanti;
  • aridosso della partenza ricordatevi l’acqua. Vi ricordo che è meglio non somministrare il pasto;
  • in ultimo verificate se il volo prenotato preveda scali in Paesi di transito con cambi di compagnia aerea o di velivolo. Se così fosse rischiate che il vostro animale rimanga bloccato nel Paese di transito per controlli sanitari ecc. Per questo motivo informatevi sugli obblighi sanitari sia del Paese di destinazione, sia dei Paesi dove transiterete anche solo per scalo.
  • il discorso è diverso per i cani guida per non vedenti, che possono viaggiare con il proprietario purché muniti di guinzaglio e museruola.

Per chi viaggia in treno:

  • anche in treno le regole variano in base alle compagnie: Trenitalia lascia viaggiare cani/gatti e piccoli animali domestici con voi, indipendentemente dalla taglia. Questo vale sia in prima che in seconda classe. L’unica eccezione è nelle carrozze ristorante/bar, dove non è consentito l’accesso agli animali. Anche Italotreno permette di viaggiare con animali domestici di piccola e grande taglia;
  • vi consiglio di avere a disposizione sempre anche la museruola.

Per chi viaggia via mare:

  • per quanto riguarda le compagnie di navigazione dovete informarvi sulle modalità di accesso di animali a bordo. Alcune compagnie hanno messo a disposizione cabine per famiglie con animali domestici. Può essere che vi vengano richiesti il documento d’identità ed eventuali certificati;
  • anche in nave vige la regola del trasportino come in aereo. Deve essere ben aerato, impermeabile, e resistente;
  • ricordatevi di andare dal vostro veterinario per chiedere consigli sul mal di mare. Alcuni cani ne soffrono.

Infine per chi viaggia in auto:

  • se si viaggia in auto sarebbe meglio evitare le ore più calde della giornata e limitare l’uso dell’aria condizionata;
  •  prima di partire per un lungo viaggio è opportuno far abituare il cane a piccoli spostamenti in auto;
  • ricordatevi una ciotola per l’acqua;
  • guidate responsabilmente evitando di frenare bruscamente sopratutto se il vostro amico a quattro zampe presenta i sintomi del mal d’auto (agitazione, salivazione eccessiva, vomito..);
  • fate in modo di fermarvi regolarmente per una sosta in modo che il cane possa bere un po’ d’acqua, sgranchirsi e fare i bisogni.

Se viaggiate all’estero avrete bisogno del passaporto per il vostro amico.

Il passaporto in Italia è rilasciato dai servizi veterinari dell’azienda sanitaria locale su richiesta del proprietario. Il rilascio per i cani è subordinato alla preventiva iscrizione all’anagrafe canina.

Per gli spostamenti all’interno dei Paesi della UE è necessaria l’identificazione degli animali:

• tramite un tatuaggio (se apposto prima del 03 luglio 2011);

• tramite un sistema elettronico di identificazione (microchip o trasponditore);

• con il possesso di uno specifico PASSAPORTO individuale – documento di identificazione dell’animale da compagnia (allegato III, parte 1, del Regolamento (UE) 577/2013 della Commissione del 28 giugno 2013).

Il numero del microchip, oppure del tatuaggio, va riportato tassativamente sul passaporto dell’animale. Il passaporto, di forma tipografica standard, redatto in almeno una delle lingue ufficiali dello Stato membro di rilascio e in inglese, sostituisce tutte le altre certificazioni per gli spostamenti all’interno dei Paesi della UE. Il passaporto deve essere debitamente compilato:

• con i dati anagrafici;

• l’elenco di tutte le vaccinazioni effettuate dall’animale;

• le visite mediche;

• ed eventuali trattamenti contro l’echinococco multilocularis (richiesto solo per alcune destinazioni).

Una volta in possesso del passaporto europeo potete recarvi in tutti i paesi membri della Comunità Europea.

Un’altra importante cosa da fare è la vaccinazione per la rabbia: l’ANTIRABBICA. Questa è obbligatoria e perché sia effettiva la prima volta devono passare 21 giorni. Per questo vi consiglio di informarvi dal veterinario per poterla effettuare in tempo per partire. Considerate che la prima antirabbica è valida per un anno. Successivamente i richiami saranno effettivi da subito e non dovrete aspettare i 21 giorni.

Alcuni paesi (Regno Unito, Irlanda, Svezia e Malta) richiedono anche “la trascrizione delle analisi per gli anticorpi della rabbia”, le quali devono essere effettuate almeno 6 mesi prima della partenza.

Per fare in modo che viaggiare con i nostri amici a quattro zampe sia una bella esperienza sia per noi che per loro ricordatevi sempre questi pochi consigli:

  1. andare dal veterinario prima del viaggio in modo da verificare che il cane stia bene e chiedere le varie informazioni per affrontare il viaggio nel miglior modo;
  2. ricordare i documenti : libretto sanitario e passaporto se viaggiate all’estero;
  3. portare con sé tutto il necessario (ciotole, cibo, acqua, guinzaglio, museruola, trasportino, eventuali farmaci..;
  4. informarsi preventivamente sulle regole di viaggio di eventuali compagnie per viaggi in mare, aereo o treno. Se viaggiate in auto ricordatevi di fare soste lungo il percorso;
  5. tenere l’animale a digiuno prima di partire e procurarsi acqua per il viaggio.

 

E ora vi auguro buon viaggio con i vostri amici pelosi!

 

Ioviaggiocosi.

_____________________________________________

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *