Essaouira era una delle destinazioni che ci incuriosiva molto e quando abbiamo cominciato a programmare il nostro viaggio in Marocco, volevamo assolutamente riuscire a visitarla.

Avendo deciso di pianificare anche un tour fino al deserto, siamo riusciti a dedicare ad Essaouira soltanto una giornata. Nonostante il tempo a disposizione fosse poco, abbiamo fatto il possibile per cercare di vedere tutto ciò che ci interessava.
Inoltre grazie ai preziosi consigli di Lisa di In Marocco con Lisa, è stato tutto perfetto!

Pensate che nel 2001 questa città affacciata sull’Oceano Atlantico è stata dichiarata patrimonio dell’umanità. Si trova soltanto a 180 km da Marrakech e a differenza di quest’ultima, Essaouira è molto più tranquilla e molto meno caotica.
E’ famosa soprattutto per la pesca. Noi ci siamo addentrati nel suo porto dove vi era un via vai pazzesco di pescatori, pesce fresco e venditori. Magia!

Per gli appassionati del Trono di Spade, sappiate che questa è stata il set per alcune riprese della serie televisiva, così come tante altre location cinematografiche marocchine.

Come arrivare a Essaouira

Raggiungere Essaouira da Marrakech è molto semplice e soprattutto lo si può fare in diversi modi.

  • in autobus, metodo più economico. Ci sono due compagnie: Supratours e CTM. La prima ha la stazione accanto a quella ferroviaria e il viaggio dura circa 2h45/3h, inclusa una sosta di 20/30min in un ristorante-bar lungo la strada. Il biglietto costa 70D a tratta e vi consigliamo di acquistarlo il giorno prima. CTM invece ha la stazione abbastanza fuori dalla città e per questo più scomoda.
  • in auto, che noi consigliamo soltanto se state già facendo un viaggio on the road. Altrimenti ha poco senso noleggiare l’auto per un solo giorno.
  • in taxi, una soluzione comoda se non volete problemi di orari.
  • con un tour organizzato, che potete prenotare anche tramite il vostro Riad. Vi vengono a prendere in Riad, vi accompagnano a Essaouira, ma faranno solitamente 3 tappe in più: l’albero di capre, la cooperativa di Olio di Argan e un autogrill. Costano dai 20 ai 30 euro a persona.

Noi abbiamo organizzato il viaggio fino ad Essaouira una volta arrivati a Marrakech e questo ha comportato il fatto che ci siamo mossi un po’ in ritardo. Non siamo riusciti ad acquistare i biglietti del bus il giorno prima e di conseguenza ci siamo affidati al Riad che ci ha prenotato un tour.
Il tour è stata sicuramente una scelta comoda perché non ci siamo preoccupati assolutamente di nulla, ma non sappiamo se lo rifaremmo.
Noi eravamo interessati a Essaouira e non all’albero di capre (che ci sembra davvero una farsa per attrarre turisti), l’Olio di Argan ecc..
Di conseguenza siamo arrivati alla meta un po’ tardino e dovevamo poi farci trovare al punto di ritrovo prima del tramonto. Questo ci ha impedito di cenare ad Essaouira e godercela proprio fino in fondo.
Se ci tornassimo sceglieremo l’opzione autobus: più economica e sicuramente con orari a nostra scelta.
Nonostante questo ci siamo divertiti, la città ci è piaciuta e abbiamo anche fatto amicizia sul pulmino, ma abbiamo soltanto voluto essere chiari e trasparenti. La nostra scelta del tour è stata dettata soltanto dal poco tempo a disposizione.

Cosa vedere a Essaouira

Di seguito trovate il nostro itinerario di una giornata.

Arrivati la mattina ci siamo subito diretti al porto e lo abbiamo esplorato in lungo e in largo. Ci hanno attirato l’odore forte che lo contraddistingue e la quantità di pescatori e venditori che lo popolavano.

Al porto, oltre alle tante barchette blu ormeggiate, troverete il Castelo Real de Mogador e la Sqala du Port. Quest’ultima, visitabile, è un bastione che venne costruito per difendere la città dagli attacchi e da qui potrete scorgere anche l’Ile de Mogador, un piccolissimo arcipelago attualmente disabitato.

Mentre ci trovavamo ancora nei pressi del porto ne abbiamo approfittato per decidere in quale banchetto del pesce pranzare.


Così dopo una scorpacciata, attraversando la Piazza Moulay Hassan, affacciata sul porto, siamo entrati nella Medina.

Al contrario di quella di Marrakech è tranquilla e soprattutto molto più silenziosa. Qui infatti vi è quasi la totale assenza di motorini.
Meraviglioso il souk, ricco di laboratori sartoriali, artigiani, fabbri, conciatori. Noi abbiamo fatto parecchi acquisti qui anche perché i prezzi sembravano più bassi rispetto a Marrakech.

L’ultima tappa della giornata è stata goderci un po’ la spiaggia. Abbiamo camminato vicino all’Oceano e poi ci siamo seduti in uno dei locali sulla spiaggia a sorserggiare un buon tè marocchino accompagnato da una tranquillità e serenità pazzesche.

Cosa mangiare ad Essaouira

Essaouira è una città di mare, ormai lo avrete capito.
Per questo il nostro più grande consiglio, a nostra volta consigliatoci da Lisa, è di mangiare piatti di pesce.
Vicino al porto troverete diversi banchi del pesce che hanno anche dei tavoli. Scegliete quello che volete dal freschissimo pescato del giorno, fatevelo cucinare sul posto e gustatevelo assaporandone la sua tipicità.

Se invece non siete amanti del pesce, nessun problema! All’interno della medina troverete tanti locali e ristorantini con specialità tipiche marocchine anche a base di verdure e carne.

Speriamo davvero di avervi incuriosito. A noi questa città sull’Oceano è davvero piaciuta molto e soprattutto ci ha permesso di rilassarci grazie alla sua tranquillità .
Se siete in procinto di partire per Marrakech o un viaggio in Marocco prendetela in considerazione!

Ioviaggiocosi.
___________________________________________________________

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.