Il nostro primo giorno a Malta abbiamo deciso di dedicarlo interamente a Gozo.
Avendo un’intera giornata a disposizione prima di cominciare la settimana con la scuola Maltalingua, abbiamo pensato di organizzare l’escursione a Gozo in modo tale da visitarla il più approfonditamente possibile.

Siamo partiti da St. Julian’s in autobus e abbiamo raggiunto il porto Cirkewwa, a nord dell’isola. Da qui siamo poi saliti a bordo del traghetto Gozo Channel Line.
Dal 1 giugno 2021 è stato attivato un traghetto veloce che collega La Valletta (Grand Harbour) a Gozo impegnato 45 minuti.
A differenza del traghetto che abbiamo preso noi, quest’ultimo non trasporta auto.

Il viaggio dura circa 20 minuti e potrete decidere voi dove sedervi, all’interno oppure all’esterno.
A bordo del traghetto troverete una caffetteria e un minimarket.

Vi ricordiamo che il biglietto non andrà fatto all’andata, ma bensì al ritorno nella biglietteria di Gozo.
Ha un costo inferiore ai 5 euro (noi ci siamo stati nel 2020).

Come muoversi a Gozo

Piccolo paragrafo dedicato agli spostamenti.

Se arrivate a Gozo con l’auto, chiaramente sarete più agevolati nel visitarla.

Come vi avevamo già anticipato negli altri articoli dedicati a Malta, noi eravamo sprovvisti di auto. Pertanto così come a Malta stessa, ci siamo mossi in autobus.
Questa volta però abbiamo utilizzato uno di quegli autobus turistici. Avevamo poco tempo a disposizione e volevamo un mezzo che ci portasse nei posti più strategici nel più breve tempo possibile.
Non siamo amanti di questi tour, ma stavolta ci ha permesso di viverci Gozo in poco tempo.

Dal porto di Mgarr abbiamo acquistato il biglietto per il bus “Hop-On Hop-Off“, che permette di scendere e salire ogni volta che si vuole.
Il percorso dura circa 2 ore ed è possibile cambiare l’itinerario seguendo due linee, la viola e la blu. In questo modo si raggiungono 14 località sparse sull’isola.

Cosa vedere a Gozo

Gozo è piccolina ma nonostante questo ha tantissime cose da vedere e attività da fare. Noi abbiamo creato un piccolo itinerario per visitarla in un giorno, che di sicuro non è abbastanza per poter dire di averla vista tutta.. ma meglio di niente!

Siamo partiti dalla zona a nord-ovest: Djewra. Questa regione è famosa per la Azur Window, crollata purtroppo nel marzo 2017, l’island Sea e il Deep Blue Hole. Sono luoghi molto interessanti soprattutto per eventuali immersioni.
Noi ci siamo goduti i paesaggi marini!

Abbiamo poi ripreso il bus per dirigerci all’emblematico santuario Ta’ Pinu, luogo di pellegrinaggio rinomato tra i maltesi.

In tarda mattinata ci siamo spostati al villaggio di pescatori Xlendi per poi raggiungere Rabat (Victoria), la città principale dell’isola. Qui abbiamo visitato la parte fortificata “Cittadella“, da cui potrete godere di una vista panoramica pazzesca.
Noi abbiamo pranzato in un locale all’interno della Cittadella davvero molto caratteristico.

Come tappa finale della giornata siamo andati a Marsalforn, famosa soprattutto per le saline. Si raggiungono attraversando la cittadina balneare.

Altri luoghi che se avete tempo sono davvero da non perdere:

  • i Templi di Ggantija, templi megalitici patrimonio Unesco;
  • Ramla Bay, la più grande e famosa delle spiagge di Gozo. Qui troverete anche delle rovine romane e la Grotta di Calipso.

Comino

Premettendo che noi non ci siamo andati, dicono sia molto bella anche la vicina isola di Comino. Potete raggiungerla da Gozo o anche direttamente da Malta sempre via mare.

E’ molto famosa per la Blue Lagoon, una laguna dalle acque meravigliose.
Potete decidere di fare un salto a Comino anche con barche e tour organizzati che vi portano appositamente lì per fare il bagno.

Non essendoci stati, non possiamo darvi particolari consigli.

Per tutti gli articoli dedicati a questo viaggio –> Malta

Ioviaggiocosi.
___________________________________________________________

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.