Durante il nostro itinerario alla scoperta di Chinatown, ne abbiamo approfittato per visitare un museo che avevamo in wish list da tempo: ADI Design Museum – Compasso d’Oro.

Si tratta del museo milanese che ospita la collezione del Premio Compasso d’Oro.

Il premio Compasso d’Oro è nato nel 1954 da un’idea di Gio Ponti per valorizzare la qualità del design made in Italy ed è ancora oggi il più antico e istituzionale riconoscimento del settore a livello mondiale.

Questo museo si trova in un’area ex industriale della città, a due passi dal quartiere Paolo Sarpi (Chinatown milanese), polo multiculturale in continua evoluzione, ma anche vicino ad un altro polo culturale di valore come la Fabbrica del Vapore, lo spazio del Comune di Milano gestito dall’area giovani e Fondazione Feltrinelli, centro di documentazione e ricerca disegnata da Herzog & de Meuron.

A tutto questo aggiungiamo il fatto che ADI Design Museum–Compasso d’Oro nasce dal recupero di un luogo storico degli anni ’30, che veniva utilizzato sia come deposito di tram a cavallo sia come impianto di distribuzione di energia elettrica.  
Il museo occupa una superficie di 5.135 metri quadrati e vi si accede dalla piazza intitolata al Premio Compasso d’Oro. Al suo interno vi è lo spazio destinato alle esposizioni, una caffetteria, un bookshop, la conservatoria museale e gli uffici.

Collezione permanente

La collezione permanente del museo si suddivide in diverse “mostre”.
All’ingresso il personale vi spiegherà tutto nel dettaglio, compreso anche il senso di visita da seguire per poter comprendere al meglio il museo.

Di seguito vi lasciamo le diverse sezioni della collezione permanente:

  • ADI Design Museum. Il cucchiaio e la città” presenta tutti i progetti premiati con il Compasso d’Oro attraverso un racconto cronologico ordinato di tutte le edizioni dal 1954 a oggi,
  • Compasso d’Oro, misurare il mondo” un’installazione permanente curata e progettata dallo Studio Origoni Steiner e collocata all’esterno del museo, di fronte all’ingresso principale,
  • la mostra “Manifesto alla Carriera” volta a celebrare il patrimonio che ha generato il mondo di oggetti e simboli attraverso cui oggi raccontiamo il genio italiano nell’ambito del design, della grafica e dell’architettura. Aziende, istituzioni, autori e prodotti sono rappresentati dai 139 Premi Compasso d’Oro alla Carriera,
  • Bìos – Sistema Design Italia”, un progetto di video installazione realizzato in collaborazione con POLI.design – Sistema Design Politecnico di Milano e ADI Design Museum
  • Il design entra nella storia”, una video installazione firmata da IED Istituto Europeo di Design e realizzata da OffiCine (IED e ANTEO). 

Una chicca da non dimenticare riguarda proprio la mostra “Manifesto alla Carriera”. Si tratta di un progetto che vede protagonisti dei grafici ai quali è stato chiesto di elaborare, interpretare e tradurre un Compasso d’Oro alla Carriera in assoluta libertà d’espressione.

Da qui sono stati poi creati dei poster che ogni visitatore può portarsi a casa come souvenir del museo. Secondo noi è un’idea fantastica!
(Ogni visitatore può prendere un solo poster)

Mostre temporanee

Il museo si arricchisce sempre di nuove mostre temporanee. Quando lo abbiamo visitato noi vi erano:

“GILLO DORFLES Abbecedario”

ADI Design Museum presenta la nuova esposizione a cura dell’Associazione Culturale Gillo Dorfles, che espone un abbecedario unico, realizzato negli anni ’50 per i nipoti Piero e Giorgetta. Quarantadue disegni che rivelano un Gillo pedagogico, divertente, ironico, ma anche sorprendente.

IMAGO 1960 – 1971

Una mostra dell’ADI Design Museum di Milano raccoglie immagini e documenti su un’esperienza tra le più raffinate e innovative della grafica italiana degli anni Sessanta: la rivista “Imago”, house organ di un’azienda importante del mondo dell’editoria e della pubblicità milanese – la Bassoli Fotoincisioni di Milano – specializzata nella produzione di cliché per la stampa.

Per scoprire le mostre temporanee che ci sono ora, vi consigliamo di visitare il sito internet del museo.

Officina Design Shop by Electa

ADI Design Museum vi sorprenderà anche per la meravigliosa libreria che ospita al suo interno.

Se come noi amate il design, vi perderete letteralmente tra il vasto assortimento di titoli, pubblicazioni per adulti, ma anche per bambini.
Libri, riviste ma anche prodotti di fine stationery certificati nel rispetto dell’ambiente.

Inoltre è possibile acquistare anche prodotti di brand e icone del design italiano tra cui non possiamo dimenticare: le lampade Parentesi e Mayday di Flos, Eclisse, Tolomeo e Tizio di Artemide e la caffettiera espresso Ossidiana di Alessi. Si tratta di tutti prodotti premiati dal Compasso d’Oro.

Informazioni utili

ADI Design Museum è un museo aperto e accessibile a tutti secondo i criteri del Design for All. Inoltre è un museo cashless.
Si avete letto bene, l’acquisto dei biglietti avviene soltanto tramite carte di credito o debito. Grazie ad un’unica app, gestiscono biglietteria, visite alle mostre e tutte le loro iniziative.

E ora non vi resta che prenotare la vostra visita e andare alla scoperta del design italiano!

Ioviaggiocosi.
___________________________________________________________

One Reply to “Visitare ADI Design Museum–Compasso d’Oro a Milano”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.