Lo scorso sabato abbiamo deciso di andare ad esplorare un altro angolo di Val Trebbia che non conoscevamo: le cascate del Carlone.

Si tratta di una passeggiata semplice da percorrere in un’oretta al netto delle soste. Queste due cascate si trovano vicino al borgo di Bobbio, più precisamente a San Cristoforo, un piccolo paesino del X secolo.

Il torrente Carlone è lungo circa 10 km e sfocia nel fiume Trebbia nella zona di San Martino di Bobbio.

Il percorso

Il percorso comincia nel bel mezzo del paese di San Cristoforo. Qui, infatti, vi è un’indicazione “cascata” che porta ad un sentiero lato strada.

Percorrendo questo sentiero all’interno del bosco si raggiunge ben presto un bivio. Per vedere le due cascate occorrerà percorrere entrambe le direzioni proposte. Rispettivamente il sentiero di destra porterà alla cascata alta del Carlone, mentre quello di sinistra scenderà alla cascata termale del Carlone che si trova più in basso.

Noi abbiamo raggiunto prima la cascata bassa e dopo invece quella più in alto.

Prima cascata

Seguendo il sentiero che scende dopo il bivio sulla sinistra, si dovrà attraversare il torrente per arrivare proprio sopra la cascata.
Per vederla dal basso e godersela in tutto il suo splendore è possibile scendere da un sentierino sulla destra oppure utilizzare le funi che permettono di scendere in pochi minuti ai piedi della cascata.

Noi abbiamo scelto le funi per la discesa e il sentierino per la risalita.

La particolarità della prima cascata del Carlone è nell’acqua. Infatti grazie alla fonte termale, l’acqua è ricca di sali minerali. Per questo motivo è chiamata “cascata termale del Carlone”.

seconda cascata

Per raggiungere la cascata alta del Carlone occorre ritornare al famoso bivio e prendere il sentiero sulla destra.
Da qui bisognerà poi attraversare il torrente e in pochi minuti si potrà già scorgere la cascata. Anche in questo caso è possibile raggiungere la cascata sia ai piedi che dall’alto. In quest’ultimo caso dovrete proseguire il sentiero nel bosco per poi deviare sulla destra appena troverete il sentierino che porta al torrente.

Informazioni utili:

  • Adatto a tutti 
  • Punto più alto 650 m s.l.m.
  • Tempo di percorrenza andata/ritorno 1 ora circa (senza soste)
  • Si raggiunge raggiungendo Bobbio e proseguendo poi per San Cristoforo. Una volta arrivati al paese, proseguire fino al secondo tornante. Qui potrete parcheggiare e trovare l’indicazione “cascata”.
    Non vi sono luoghi attrezzati per pranzare, ma è comunque possibile fermarsi per una pausa.

Le cascate del Carlone sono una meta perfetta per un giro fuori porta. Se volete completare la giornata potete fermarvi a visitare il borgo di Bobbio oppure spingervi fino a Marsaglia alla ricerca di Surus, l’elefante di Annibale, simbolo della Val Trebbia.

Ioviaggiocosi.
___________________________________________________________

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.