La scorsa estate, vista la situazione che attraversava il nostro paese, abbiamo cercato di viaggiare alla scoperta di luoghi italiani in regioni che ancora non avevamo esplorato.
Abbiamo passato un weekend in Abruzzo insieme ai nostri amici di Rossi in fermento ma non solo.. Infatti per la prima volta siamo stati nelle Marche, più precisamente sul Conero.

Siamo partiti il venerdì pomeriggio e siamo tornati la domenica sera.

Alloggio

Abbiamo alloggiato in un hotel a Camerano: Hotel La Perla, nuovissimo e con uno staff gentilissimo e disponibile. Ovviamente lo abbiamo scelto anche perché dog-friendly dato che viaggiavamo con Nala.

L’hotel è situato in una posizione strategica e davvero comoda per chi come noi ha intenzione di visitare i vari borghi del Conero.
Inoltre dispone di ristorante annesso. La colazione, infatti, era servita direttamente lì: brioches da volar via, così come le proposte salate.

Itinerario

Di seguito vi lasciamo il nostro itinerario giorno per giorno così da poterci permettere di prendere idee per il vostro prossimo viaggio in questa zona.

Venerdì

Come dicevamo prima, il venerdì sera siamo arrivati e dopo il check-in in albergo abbiamo cercato un posticino dove cenare. Fortunatamente proprio a pochi km abbiamo trovato un locale tipico dove degustare prodotti a km 0: la Giuggiola.

Sabato

Il sabato mattina abbiamo raggiunto una delle spiagge per cani della zona: il Pineta Beach di Porto Recanati. Consigliatissima per chi come noi viaggia con gli amici a quattro zampe. I cani qui possono anche fare il bagno e a pochi passi vi è anche un ristorantino sulla spiaggia dove poter pranzare. Noi ci siamo trovati molto bene.. e anche Nala!

Siamo rimasti in spiaggia fino al pomeriggio per poi tornare in hotel e dirigerci a Sirolo per un aperitivo con vista. Sirolo è anche conosciuta come la perla del mar Adriatico e non è difficile capirne il motivo. Il borgo è romantico e raccolto, ricco di locali e piccole boutique. Inoltre vi è una piazza con terrazza panoramica da paura!! Questa piazza si affaccia sul mare e da qui si scorge la famosa spiaggia delle Due Sorelle.

Per terminare la serata abbiamo cenato in un altro bellissimo borgo arroccato sul mare: Numana!

Siamo stati fortunati perche quella sera vi erano anche degli eventi in piazza e bancarelle di artigianato che attraversavano le viuzze del paese. Una vera chicca.

Immancabile la foto sulla panchina a cuore!

A Numana abbiamo fatto una degustazione di specialità locali di cui presto parleremo in un articolo sul blog.

Domenica

La domenica mattina abbiamo dovuto riorganizzare i piani per via della pioggia e così ci siamo spostati verso la strada di casa esplorando l’entroterra marchigiano. È così che siamo arrivati a Genga, celebre per le Grotte di Frasassi, ma non solo. Infatti se vi capita di essere in queste zone non potete perdervi il Santuario della Madonna di Frasassi e il Tempio Valadier!⠀


In particolare il Tempio di Valadier è una chiesetta ottagonale fatta erigere da papa Leone XII del Genga nel 1828 che si trova accanto al Santuario incastonato nella roccia.

Sono entrambi davvero molto suggestivi!

Per raggiungerli vi basta seguire il sentiero appena in salita che in poco tempo vi permetterà di arrivare all’interno di una grotta. È un percorso adatto a tutti e percorribile anche con passeggini.

Da qui siamo poi andati a Fano, un borgo cintato che si trova sul mare. Dobbiamo ammettere che è stata una vera scoperta. Abbiamo girato il centro storico scoprendo vicoli davvero molto carini. Lo stesso vale per la parte lungo il mare che è molto ben curata così come il porto.

Dopo un pranzo e un breve giretto ci siamo diretti a casa.. un weekend lungo che è volato, ma che ci ha fatto innamorare di questa splendida regione. Speriamo di tornare presto!

Ioviaggiocosi.
___________________________________________________________

One Reply to “Weekend estivo nelle Marche: entroterra, borghi e Riviera del Conero”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.